Albero Bergamotto

MNDP365
ATTENZIONE Non Disponibile
14,00 €
Tasse incluse

Generalità Albero Bergamotto:

Il Bergamotto è un agrume dalla buccia di colore giallo derivato dal limone o dall’arancio amaro. Nell’aspetto il frutto del bergamotto ricorda il pompelmo, ma è un po’ più piccolo e ha un colore più intenso. Ancora oggi la coltivazione del bergamotto avviene in Calabria soprattutto nella fascia costiera. Il bergamotto è un frutto stagionale, si consuma  come frutto fresco a partire dal mese di ottobre-novembre fino a marzo.

  • Altezza 150/160cm

Vendita Albero Bergamotto, disponibile nei seguenti formati:

  • Altezza 150/160cm

Generalità Albero Bergamotto:

Il bergamotto è un frutto ricco di vitamine. Contiene vitamina A, vitamina C e vitamine del gruppo B ed è una fonte importante di flavonoidi. Gli esperti hanno somministrato a volontari sani di età compresa tra i 18 e i 65 anni 250 ml di succo di bergamotto e mela per 15 giorni. Hanno così osservato che assumere succo di bergamotto e mela accompagnato da uno stile di vita sano e da una dieta adeguata ha portato a una riduzione del 21% del rischio cardiovascolare. Si è trattato di uno studio sperimentale prospettico che potrebbe trovare nuove conferme in futuro. I benefici del succo di bergamotto sono legati alla straordinaria ricchezza di polifenoli di questo frutto, delle sostanze antiossidanti che aiutano il nostro organismo a rimanere in forma e in salute. La somministrazione del bergamotto sotto forma di succo o spremuta avviene proprio per usi terapeutici. Il bergamotto e il suo succo hanno proprietà energizzanti e tonificanti. In particolare il succo di bergamotto contiene dei principi attivi che aiutano a ridurre il colesterolo. Se vi sono stati prescritti dei farmaci per abbassare il colesterolo, prima di pensare di poter utilizzare il succo di bergamotto per sostituirli, consultate il vostro medico di fiducia per capire se il succo di bergamotto potrebbe esservi d’aiuto come rimedio naturale.Di per sé il bergamotto non ha un gusto molto gradevole quindi non viene consumato tanto come frutto fresco, quanto sotto forma di spremuta, magari in abbinamento ad altri frutti più dolci. Il frutto del bergamotto si utilizza, dal punto di vista alimentare, soprattutto per la produzione di succhi di frutta e di confetture. Lo si può anche tagliare in spicchi per metterne una fettina nel tè, come si fa con il limone. Con il bergamotto si preparano anche i canditi. Il succo di bergamotto ha un gusto amaro proprio come il frutto ma nello stesso tempo è considerato molto prezioso per via della sua ricchezza di polifenoli. Questo succo ha anche un elevato contenuto di acido citrico ed è stato spesso utilizzato proprio per produrre questa sostanza.In realtà gli impieghi principali del bergamotto vanno oltre gli usi alimentari. Infatti il bergamotto viene utilizzato soprattutto per la produzione di oli essenziali. L’olio essenziale di bergamotto viene prodotto dalla buccia di questo frutto ma anche dai rametti, dalle foglie e dai fiori di questa pianta.

Coltivazione e Cura Albero Bergamotto:

Il Bergamotto è una pianta che ama i climi temperato-caldi e non eccessivamente piovosi nelle stagioni autunnale e invernale. Il range ideale di temperatura è quello che va dai 13 ai 30 °C circa e teme molto le temperature che scendono sotto i 3 °C. Come nel caso di tutti gli agrumi, anche le piante di arancio hanno come suolo ideale un terreno sciolto o a medio impasto, ben drenante, profondo, fertile e concimato a dovere. Il pH ideale del terreno dovrebbe oscillare tra 6,5 e 7,5. I terreni argillosi, quelli calcarei e quelli caratterizzati da un’elevata alcalinità mal si prestano alla coltivazione dell’arancio. La potatura degli alberi di arancio può avvenire un paio di volte l’anno; una volta in estate (fine giugno-inizio luglio) e una volta in inverno, durante il riposo vegetativo. Si procederà alleggerendo la chioma della pianta eliminando i rami rotti, quelli secchi, quelli che hanno già fiorito e quelli piegati verso il basso. La raccolta delle arance viene effettuata in periodi diversi a seconda delle varietà; in ogni caso è concentrata nel periodo che va dalla metà del mese di ottobre alla fine del mese di maggio. È consigliabile effettuare la raccolta in una giornata non piovosa e nelle ore più tarde del mattino. Al fine di non recare danni alle arance è opportuno staccarle dai rametti utilizzando apposite forbici. Una volta raccolte, le arance vanno asciugate e riposte in cassette di legno o di plastica che andranno riposte in un luogo fresco e asciutto. Dopo la raccolta si provvederà a concimare la pianta di arancio utilizzando un concime organico-minerale.

Irrigazione
Meno Frequente
Esposizione
Soleggiata
Sviluppo Della Pianta
Normale
Nessuna recensione disponibile

I clienti che hanno acquistato questo prodotto hanno comprato anche:

Product added to wishlist
Product added to compare.